se piangi/se ridi

sempre nel far poslto alle cose importanti dette/fatte in questo ultimo periodo, voglio lasciare impresso qui quanto scritto dal mio amico valter in tema di mobilità urbana e del vivere la città non standomene chiuso in una scatola di latta

 

La questione e’ che se io vedo un’auto parcheggiata sulle strisce m’incazzo.
M’incazzo pure se vedo un idiota in doppia fila che mi obbliga -in bici- a portarmi a centro strada per superarlo, tenendo pure la distanza per evitare lo sportello casomai decidesse di scendere.
M’incazzo quando vedo tollerare la sosta sui marciapiedi, o sulle piste ciclabili.
Prenderei a calci i motorini parcheggiati davanti agli stalli delle bici, e quando passo davanti a una scuola mi ripeto quanto sono coglioni quelli che per scodellare il figlio davanti all’ingresso bloccano il traffico quando la mia generazione e’ sempre andata a piedi o in pullman e bene o male siamo ancora vivi.
E, per dirla tutta, m’incazzo pure se vedo un coglione di ciclista passare col rosso, o andare sui marciapiedi o sotto i portici perche’ poi la gente pensa “vedi i ciclisti…tutti stronzi!”

Tu mi dirai eh ma allora sei sempre incazzato: no, non e’ vero.

Rido, e di gusto, quando passo file interminabili di auto ferme per un cantiere, un tamponamento, un semaforo.
Rido quando vedo i vigili fare il loro dovere e multare chi parcheggia male -anche solo per cinque minuti, poverino-.
Rido quando vedo che sempre piu’ gente -anche adesso, anche in inverno, di giorno come di notte- ha deciso di spostarsi in bici e non perche’ non possa permettersi un’auto ma per scelta.
Rido perche’ vedo che siamo sempre di piu’ e questo mi da’ la speranza che le cose possano cambiare.

Ma soprattutto rido perche’ in ufficio arrivo sempre primo, traffico o no.

 

ed in aggiunta (da mr. pigna):

Rido quando gli altri pensano che…
…prenda freddo…e invece ho sotto i gambali
…arrivi dopo…e invece prendo la scorciatoia (scalette , giardinetti etc.)
…mi bagni…e non conoscono il mio poncho cerato.
…mi stanchi…e non sanno che ho l’allenamento e i biscotti nello zaino.
…non mi passi un cazzo…e invece me la spasso alla grande.
…scleri se foro…e invece capirai , meglio che mi sia capitato in bici che non quando sono in moto o macchina.
…mi sia fatto 130 km in sella…e magari ho fatto auto + bici.

….rido quando so che conosco un mondo che per altri è ancora da scoprire…

PS:  per quanto uno possa aver pagato una bicicletta (50 o 2000 euro) sorpassare un SUV da 60.000 euro fermo immobile inutile goffo ridicolo in coda non ha prezzo.

(foto di Vincent Parma – biker: Nora Hora di UBM nel traffico di Milano..tuttiigiorni)

Nora from UBM Milano

Nora from UBM Milano

Lascia un commento

Archiviato in bici

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...