tutto ha inizio più o meno da qui….(contiene Paul’s boutique dei BB)

…e ancora mi ricordo quando entrai nel mega negozio di torino  (maschio, per gli indigeni, ora al posto c’è una boutique, manco a farlo apposta) con l’annoiata commessa che manco capiva che disco gli chiedevo (anzi, ma che disco, parliamo di musicassetta!), dopo la terza mia ripetizione, con mio padre che mi guardava quasi spazientito, pensando che avrei senza dubbio fatto meglio a comprarmi un album di vasco come tutti i miei coetanei.

Ed invece no, io volevo proprio quello, volevo sapere, volevo qualcosa di talmente diverso da panorama da sembrarmi tutto subito come una spada laser in mano ad un aborigeno australiano, questo è più o meno l’inizio della storia della mia passione/devozione totale alla dea musica in tutte le sue mille sfaccettature, come un immenso frattale, infinitamente grande, infinitamente piccolo.

Già la copertina dice (quasi) tutto, con quella foto mal esposta di un disordinato e apparentemente anonimo negozietto di un polveroso angolo di brooklin, che per me era come dire new york era come dire il centro musicale del mondo (e forse scava scava è ancora proprio così). In negozi come quelli, spesso a saper cercare c’è il pezzo chicca, il capo d’abbigliamento che sembra cucito addosso a noi, così per analogia, dopo un primo diosrientante ascolto, iniziai a farlo passare ancora e ancora attraverso li mio walknan-iimitazione, fino a conoscerne ogni sfumatura…via via che il nastro si deteriorava (fino a doverlo buttare, ma ho conservato ancora la micro copertina) il mio cervello ab-norme si arricchiva di stanze, cassetti e ripiani, che sarebbero stati utili anzi fondamentali per riporre tutta ma proprio tutta la musica di cui mi ciberò negli anni a venire, dal post-punk dei fugazi all’elettronica di aphex twin…

Un album di svolta, un calderone di suoni che avvolge e trasporta da brooklin allo spazio aperto ed inesplorato. Da qui basta solo mettere il pilota automatico e farsi trasportare, la rotta in ogni caso è quella giusta.

Senza gli scaffali della boutique di paolo, probabilmente non avrei compreso tutta la musica che mi son trovato ad ascoltare, magari sarei stato un maggiore conoscitore di metal o di jazz…ma ai beastie boys ed a questo disco in particolare va il mio devoto riconoscimento per avermi fatto diventare un buon fruitore di musica, e direi che questo basta e avanza.

3 commenti

Archiviato in musica - rumore

3 risposte a “tutto ha inizio più o meno da qui….(contiene Paul’s boutique dei BB)

  1. Rossella

    as is done on site acqustare paul’s boutique?

  2. caspita, ed ora dopo quasi un anno, tutto questo non c’è più…
    RIP MCA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...