TERROR in Novara (quando il post è meglio del pre…)

Questa volta la sensazione più particolare è stata il partire da casa, fare 125km  in macchina e sentirsi ancora a casa. Perchè il succo della questione è questo, una gara organizzata dai ragazzi di NVRA-FXD è prima di tutto stare insieme a degli amici e a ragazzi che hanno nel dna il divertirsi: i personaggi ci sono tutti: Landri garage-man, jacky the true, puccio photographer, scienza….beh, scienza è “horse category” come dicono al tour de france.

Di conseguenza nonostante impegni della family, ed un meteo che era una roulette russa, mi infilo in A4 verso la nebulosa Novara, il bello che mi stavo lasciando il quasi sole alle spalle per andare verso il nero…ma d’altronde la gara si chiama “terror quartara” mica “flower power quartara”…quindi ormai siamo in ballo. Già al parcheggio del Billa una piccola folla si è radunata, resteremo poi tutti increduli (nico e puccio compresi) nel raffrontare i 20 partenti con tutta la gente che era alla partenza…sembravamo molti di più, con orgoglio direi.

Partenza in pieno stile “stoner” con un raudo che si fa echeggiare sino a MORTara minimo (anche se l’idea delle campane per un’attimo balena nelle menti…la prossima volta dai), inforchiamo le bici e bum, subito il semaforo rosso crea scompiglio e il primo scossone al gruppo. Ci ricompattiamo e tutto fila liscio fino al check di metà percorso, dove la leggerezza mia e di bludado nel berci un sorso d’acqua fresca viene punito dal gruppo che ci stacca…non ci diamo per vinti e con cambi regolari e ben scanditi torniamo soto, se ciascuno di noi due fosse stato da solo l’avrebbe pagata molto più cara, ma stavolta non è così e torniamo in gruppo, senza nemmeno tirarci indietro quando, lungo la via del ritorno, il vento sarà sempre contrario.

Il rientro verso Novara è un po’ attendista, ci prova solo bludado a imbastire un tentativo di fuga, ma non trova appoggi e capiamo tutti che la chiave della gara sarà il vialone alberato finale. Senonché ci si mette di mezzo un temporale di quelli pesanti che ci cade sulle gobbe negli ultimi 2km, unito a traffico rallentato ed un bel bus quasi di traverso che ci obbliga ad un paio di numeretti stile alleycat. Qualcuno sbaglia la svolta sul vialone e ci ritroviamo io, bludado e giò che non lo vedo ma lo percepisco come un’ombra sulla mia ruota.

Bludado rompe gli indugi troppo presto e si mette davanti con noi due appiccicati, dopo 10 interminabili secondi lì dietro, con visibilità ridicola, vedo i due semafori ravvicinati scattare a verde, come segnale di dare gas lo dò per buono e tiro fuori quel che è rimasto nelle gambe….fortunatamente abbastanza per imboccare la salitina finale senza piantarsi e comparire per primo al chioschetto dove nico ci aspettava con il tabellino per segnare gli arrivi.

Un quasi miraggio fa poi comparire jaky, che aveva forato poco prima e quindi dato per d.n.f., con bici in spalla e passo di corsa degno del miglior ciclocrossista…inevitabile il premio della critica come migliore interprete del sano spirito agonistico. Mano a mano tutti si presentano all’arrivo sani e salvi..incredibilmente qualcuno (puccio ad esempio) totalmente asciutto, perchè non lo dicono ma la lavata nel finale era riservata ai primi, nel pieno spirito del terror quartara / death race (dimenticavo, bravo scienza, flyer fighissimo!).

Post gara strepitoso ospiti di johnny tattoo in centro a Novara, con fiumi di birra, scienza in delirio di onnipotenza, distribuzione dei premi tutti marchiati Vans (fighissimi) ed io che riscuoto seduta stante il premio più inconsueto che abbia mai sentito…e così capita che da un tatuaggio in palio  alla fine ne escono due, dato che sono ancora legato al monocromo e johnny stesso è di grande disponibilità, poi farsi sforacchiare in compagnia degli amici era un’emozione che non volevo barattare con un freddo “buono omaggio” da spendere chissà quando….oggi brucia ancora un pochina, ma la resa dei tratti è veramente ottima, e alla fine capiterà che johnny ha guadagnato un futuro cliente.

Post-post gara in pizzeria, tanto per reintegrare con roba sana e fare altre due chiacchiere con gli irriducibili, che ancora una volta mi hanno fatto sentire come a casa, alla prossima!

4 commenti

Archiviato in bici

4 risposte a “TERROR in Novara (quando il post è meglio del pre…)

  1. Science/Elegant

    rock’n’roll!

  2. Jaky

    Riky uno di noi!!

  3. Pingback: Red Hook Criterium: genio e follia… | riky76omnium

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...